Arizona Loading

9 novembre 2020 - Scelte della Provincia per Istituto Maggiadi Stresa

Home La Provincia / Comunicazioni Presidenza - Archivio / 2020 9 novembre 2020 - Scelte della Provincia per Istituto Maggia

COMUNICAZIONE DELLA PRESIDENZA

 

La Provincia, dopo oltre 20 anni impiegati in ricerca di aree idonee nel Comune di Stresa,  studi, ipotesi, progetti, cambi di indirizzi da parte delle varie amministrazioni comunali che si sono succedute a Stresa, che non hanno portato ad alcun concreto risultato per la realizzazione della nuova sede del Maggia, non è più disponibile ad elaborare proposte o studi di fattibilità tecnico economica da mettere al confronto, in assenza di due elementi fondamentali, indispensabili per definire tempi e risorse necessarie per la realizzazione di un’opera ed il reperimento del suo finanziamento, che sono:

  1. idoneità urbanistica ed edilizia dell’area proposta
  2. titolarità dell’area

Anche la proposta di una nuova costruzione nell’area del collegio Rosmini non possiede queste due prerogative per noi indispensabili in quanto l’area è di proprietà privata, va quindi preliminarmente acquistata e necessità di una variante al Piano Regolatore, della rimozione di un vincolo di tutela monumentale apposto sull’area con DDR n. 182 del 19.06.2013, su richiesta specifica della proprietà che oggi dovrebbe chiederne e ottenere la rimozione, la presenza di un rio tombato il cui alveo andrebbe spostato: il tutto ben specificato ina scheda di sintesi redatta in data 06.11.2018 dall’ufficio Urbanistica del Comune di Stresa.

Tutti vincoli la cui rimozione non dipende né dal Comune, né dalla Provincia, ma da Enti terzi che non ci permette di definire con certezza tempi ed esiti finali.

Quindi dovremmo ancora una volta parlare al condizionale e con tempi indeterminati oltretutto condizionati da altri Enti! Non siamo più disponibili, e il nostro obiettivo, su cui stiamo lavorando dal mese di luglio, è quello di collocare il “Maggia” nell’ex Collegio Rosmini occupando il complesso senza la presenza di altre destinazione d’uso e nella sede storica di Via Mainardi che sarà completamente ristrutturata.

E’ stato stipulato un nuovo contratto di locazione con i padri rosminiani con decorrenza dal mese di settembre ampliando le superfici locate e, alla data odierna, già ricavate 5 nuove aule per complessive n. 17 aule, oltre alla disponibilità di altri 550 mq. circa dove ricaveremo entro l’inizio del nuovo anno scolastico 2021-22 due nuove cucine  (laboratori di cucina) e due sale da pranzo (laboratori di sala). Questo eviterà agli studenti il disagio di dover raggiungere la sede principale dove oggi sono ubicati i laboratori. Entro il prossimo anno scolastico amplieremo gli spazi a nostra disposizione per ricavare altre 5 aule per un totale di n. 22 aule un laboratorio di informatica, una sala professori e una bidelleria. Nell’ex collegio saranno realizzati i seguenti interventi edilizi:

  • realizzazione di 2 nuovi laboratori di cucina e n. 2 laboratori di sala con relativi nuovi impianti elettrici, idrico sanitario, riscaldamento;
  • realizzazione della scala esterna di sicurezza e tutti gli interventi necessari per l’acquisizione del certificato di prevenzione incendi;
  • rifacimento dell’impianto di riscaldamento con sostituzione delle caldaie e dei termoconvettori in tutte le aule;
  • interventi di manutenzione straordinaria su serramenti, porte e tinteggiature interne.

Tali interventi, compresa la realizzazione delle due cucine e delle sale da pranzo, comportano una spesa complessiva di circa 850mila euro di cui 550mila euro finanziati nel bilancio 2020, altri 300 mila euro nel bilancio 2021 e la maggior parte dei lavori saranno realizzati entro l’inizio dell’anno scolastico 2021-22.

Nell’edifico di Via Mainardi sono in corso di ultimazione la realizzazione di un nuovo impianto per i ricambi d’aria nei locali interrati per un importo finanziato nel bilancio 2020 di 50 mila euro, il rifacimento di bagni e interventi di rimozione di infiltrazione di acqua per un importo di 20 mila euro.

L’intervento di ristrutturazione edilizia della sede storica del “Maggia” prevede la realizzazione di n. 10/11 aule oltre al mantenimento degli uffici amministrativi, ufficio Hospes e sala Mainardi.

L’importo dei lavori ammonta presumibilmente a 4 milioni di euro già nella disponibilità della Provincia con mutuo contratto con la CC.DD.PP. nel 2006.

E’ in corso di redazione il progetto di fattibilità tecnico economica per la ristrutturazione edilizia e il progetto per l’adeguamento dell’immobile alla normativa sismica. Si puo’ prevedere che l’intero intervento possa essere completato tra la fine del 2022 e il primo semestre 2023.

Oggi le 31 aule dell’Istituto sono distribuite nelle 4 sedi (Sede di Via Mainardi  n. 4 aule, Scuole elementari di Stresa n. 5 aule, Scuole elementari di Baveno n. 5 aule e collegio Rosmini n. 17 aule) e pur in presenza di un trend previsionale della popolazione scolastica in diminuzione il progetto prevede il mantenimento del medesimo numero di aule.

Una scelta che privilegia il recupero del patrimonio edilizio esistente senza consumo di nuovo suolo, che non preclude la possibilità in futuro di essere ulteriormente sviluppata per la realizzazione di un “campus”, che abbraccia la missione educativa dei padri rosminiani, di minor costo rispetto a qualsiasi altra proposta e dotata delle necessarie coperture economiche che ci garantiscono tempi certi per l’esecuzione delle opere, .

Questa è la scelta della Provincia che nei prossimi giorni illustreremo anche al Comune di Stresa e che vede la Provincia impegnata a realizzarla entro il 2023.

 

               Il Consigliere delegato                                                          Il Presidente

                all’Edilizia Scolastica                                                      Dott. Arturo Lincio

         arch. Giandomenico Albertella