Arizona Loading

Turismo

Home LA PROVINCIA / Uffici e Servizi / Settore VI Turismo
Turismo

Roberta MILANI
Istruttore Direttivo Amministrativo
tel. 0323-4950 283
milani@provincia.verbania.it; turismo@provincia.verbania.it

 

Orario
Su appuntamento chiamando il numero 0323.4950283

 

Attività

L'Ufficio Turismo della Provincia, nell'ambito delle deleghe ricevute dalla Regione Piemonte, cura le seguenti funzioni amministrative in materia di turismo:

Rilevazione statistica

L'Ufficio Turismo della Provincia ha il compito di rilevare il movimento turistico alberghiero ed extralberghiero e l'offerta turistico ricettiva sul territorio provinciale.

Albo Associazioni Turistiche Pro Loco

La Provincia, ai sensi della L.R. 36/2000, effettua l'istruttoria e cura l'iscrizione delle Pro Loco all'albo regionale delle associazioni turistiche pro loco.

Professioni Turistiche

La Provincia cura la tenuta e l'aggiornamento degli elenchi di coloro che sono abilitati all'esercizio delle professioni turistiche e provvede al rilascio dei tesserini professionali.

Agenzie di Viaggio e Turismo

L'attività delle agenzie di viaggio e turismo è regolata dalla legge regionale 30/03/1988, n. 15 "Disciplina delle attività di organizzazione ed intermediazione di viaggi e turismo".

Comuni Turistici

La D.G.R. n. 9-6438 del 2 febbraio 2018 ha stabilito, ai sensi dell’art. 17 della L.R. 11 luglio 2016 n. 14, i nuovi criteri per l’individuazione e il riconoscimento dei Comuni turistici del Piemonte, nonché le modalità di presentazione dell'istanza.
La stessa D.G.R. ha approvato altresì (allegato 1, lettera A), i presupposti obbligatori ai fini del suddetto riconoscimento.

 


Uffici

La Fabbrica di Carta 2024 - uno spazio di approfondimento culturale


Approfondimenti

NOVITA' DIREZIONE TECNICA AGENZIE DI VIAGGIO

NOVITA' DIREZIONE TECNICA AGENZIE DI VIAGGIO

Per lo svolgimento delle attività di una Agenzia di Viaggio e Turismo è necessaria la presenza di un direttore tecnico che deve essere stato dichiarato idoneo alle funzioni di responsabilità tecnica.

L’abilitazione all’esercizio sul territorio nazionale dell’attività di direttore tecnico di agenzia di viaggio e turismo è rilasciata dalle Regioni previo accertamento del possesso dei requisiti soggettivi, formativi e linguistici di cui al Decreto del Ministro del Turismo 5 agosto 2021 "Requisiti professionali a livello nazionale dei direttori tecnici delle agenzie di viaggio e turismo". La domanda per il riconoscimento va inviata alla Provincia compilando l'apposito modulo Allegato C.

In particolare, tutti i richiedenti devono possedere specifici requisiti soggettivi, nonché formativi, linguistici e/o professionali, riassunti nell'Allegato A alla D.G.R. 11 - 6420 del 16/01/2023 come modificata dalla D.G.R. 28 - 8018 del 22/12/2023.

Per i soggetti che hanno maturato una esperienza professionale in Italia (come descritta al paragrafo C dell'Allegato A alla D.G.R. 11 - 6420 del 16/01/2023 modificata dalla D.G.R. 28 - 8018 del 22/12/2023) è consentito l'accesso diretto all'esame finale del corso di formazione di cui al paragrafo A, lettera a.e) del medesimo Allegato A. La domanda per richiedere la certificazione dell'esperienza professionale maturata in Italia va inviata alla Provincia compilando l'apposito modulo Allegato E.

AGENZIE DI VIAGGIO

Definizione, normativa, apertura e variazioni

Agenzia di Viaggio e Turismo è, ai sensi della Legge Regionale n. 15/88, un’impresa che eserciti congiuntamente o disgiuntamente le attività di produzione e di organizzazione di viaggi e soggiorni o di intermediazione nei predetti servizi.

Il titolare, contestualmente all’apertura dell’agenzia di viaggio, è tenuto a presentare al Comune in cui ha sede l'agenzia stessa la Segnalazione Certificata di Inizio Attività di Agenzia di viaggio e turismo (SCIA). Qualsiasi variazione relativa a stati, fatti, condizioni e titolarità deve essere comunicata al Comune entro i 10 giorni successivi al suo verificarsi utilizzando l'apposita modulistica. È compito del Comune trasmettere copia della documentazione alla Provincia.

Denominazione

Prima della presentazione della SCIA occorre richiedere al Servizio Turismo della Provincia la verifica dell’idoneità della denominazione dell’agenzia.

La denominazione non deve ingenerare confusione nel consumatore: non ci possono essere omonimie nel territorio regionale e la denominazione non deve coincidere con nomi di Comuni o Regioni italiane.

La comunicazione degli uffici provinciali circa l’idoneità della denominazione è da utilizzarsi entro 30 gg. per la presentazione della SCIA in Comune.

Fondo di garanzia

A decorrere dal 2016 è attivo il sistema di garanzia a gestione privata introdotto con legge n. 115/2015 (art. 9). La normativa obbliga l’organizzatore di pacchetti turistici (tour operator) e gli intermediari (agenzie di viaggi) a stipulare polizze assicurative o a fornire garanzie bancarie a copertura dei contratti di turismo organizzato che garantiscono, nei casi di insolvenza o fallimento dell’intermediario o dell’organizzatore, il rimborso del prezzo versato per l’acquisto del pacchetto turistico e il rientro immediato del turista.

Riconoscimento dei Comuni turistici del Piemonte

RICONOSCIMENTO DEI COMUNI TURISTICI DEL PIEMONTE 

Con la D.G.R. n. 9-6438 del 2 febbraio 2018 la Regione Piemonte ha definito, ai sensi dell’art. 17 della L.R. 11 luglio 2016 n. 14, i nuovi criteri per l’individuazione e il riconoscimento dei Comuni turistici del Piemonte, nonché le modalità di presentazione dell'istanza.
La stessa D.G.R. ha approvato altresì (allegato 1, lettera A), i presupposti obbligatori ai fini del suddetto riconoscimento.

Con Determinazione Dirigenziale n. 14/A2109A/2023 del 23/01/2023 è stato approvato il modello di domanda e le nuove modalità di presentazione dell’istanza per il riconoscimento dei Comuni Turistici del Piemonte per l’anno 2023.

Le nuove modalità prevedono la presentazione dell’istanza, firmata digitalmente, in formato.p7mCaDes, dal legale rappresentante, entro il 10 marzo 2023, esclusivamente tramite Sistema Piemonte – Cultura, Turismo e Sport – Riconoscimento Comuni turistici – FINanziamenti DOMande all’indirizzo web: http://www.sistemapiemonte.it/ (accesso tramite SPID).

Comuni Turistici 2023

REGISTRI Professioni Turistiche

DOMANDA DI AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI PROVINCIALI DELLE PROFESSIONI TURISTICHE E DEI TESSERINI PROVINCIALI

OSSERVATORIO DEL TURISMO 2022

OSSERVATORIO DEL TURISMO 2022

OSSERVATORIO DEL TURISMO 2021

DATI DEFINITIVI 2021

OSSERVATORIO DEL TURISMO 2020

DATI DEFINITIVI 2020

OSSERVATORIO DEL TURISMO 2019

DATI DEFINITIVI 2019

OSSERVATORIO DEL TURISMO 2018

DATI DEFINITIVI 2018

OSSERVATORIO DEL TURISMO 2017

DATI DEFINITIVI ANNO 2017

OSSERVATORIO DEL TURISMO 2016

DATI DEFINITIVI ANNO 2016

NOVITA'

Servizio web per la raccolta dei dati turistici

Dal 1° aprile 2019 è on-line il servizio web PIEMONTE DATI TURISMO per agevolare gli operatori ricettivi nell’invio dei dati statistici dei flussi turistici.

Il  servizio web PIEMONTE DATI TURISMO  è gratuito e raggiungile da postazione PC fissa e device mobili - notebook, smartphone, tablet, usando browser compatibili (Edge, Chrome, Firefox).

PIEMONTE DATI TURISMO è stato progettato per favorire l'invio dei Dati statistici dei movimenti dei turisti con almeno cadenza mensile - entro il giorno 10 del mese successivo a quello a cui si riferiscono i dati - e per l'invio dell'aggiornamento annuale delle Caratteristiche e Prezzi.

PIEMONTE DATI TURISMO permette di

  1. inserire i dati dell'ospite in modalità check-in e check-out offrendo la possibilità ti creare direttamente il file utile per il caricamento all'interno di AlloggiatiWeb portale per la comunicazione di pubblica sicurezza
  2. caricare i dati contenuti in file txt prodotti da sw gestionali

Per eventuale supporto o chiarimento nell'utilizzo del presente servizio potete inviare un'e-mail alla casella hd_datiturismo@visitpiemonte-dmo.org

 

 

ASSOCIAZIONI TURISTICHE PRO LOCO

ASSOCIAZIONI TURISTICHE PRO LOCO

Le Pro Loco sono associazioni di volontariato che si dedicano alla promozione turistica e di valorizzazione ambientale, culturale, storica, sociale e enogastronomiche dei luoghi su cui operano, siano essi Comuni o frazioni, Le Pro Loco  in Piemonte sono riconosciute dalla legge regionale 7 aprile 2000 n. 36 "Riconoscimento e valorizzazione delle associazioni pro loco", che ha, inoltre, istituito l' "Albo delle Associazioni Turistiche Pro Loco", suddiviso in sezioni provinciali.La Pro Loco che intenda iscriversi all’Albo Provinciale delle Associazioni Turistiche Pro Loco deve presentare apposita istanza in carta legale al Comune territorialmente competente allegando copia dello statuto, dell’atto costitutivo e dell’eventuale iscrizione all’U.N.P.L.I.

Il Comune trasmette la documentazione alla Provincia ed allega il proprio parere favorevole all’iscrizione all’Albo della Pro Loco, espresso con una deliberazione del Consiglio Comunale.
La Provincia verificati i requisiti necessari all’iscrizione indicati dalla Legge Regionale n. 36/00, iscrive la Pro Loco che acquista la denominazione di “Associazione Turistica Pro Loco” e comunica tale iscrizione alla Regione.

ELENCHI

Novità professione GUIDA TURISTICA 24/02/2017

Guida turistica

REVOCATI I  DUE BANDI (previsti dalla D.G.R. 20-4688 del 20.02.2017)  per l'abilitazione allo svolgimento della professione di GUIDA TURISTICA nel territorio regionale o provinciale dei siti specialistici della Regione Piemonte.

Con  sentenza del TAR Lazio n. 2831 del 24 febbraio 2017 https://www.giustizia-amministrativa.it/cdsintra/cdsintra/AmministrazionePortale/DocumentViewer/index.html?ddocname=IWZOPNQRRPBVQ5TYRMDTYPI75E&q= è stato accolto uno dei ricorsi della Associazioni di Categoria pronunciandosi in merido al D.M. n. 565/2015.

La regione Piemonte, con D.D. n. 45 del 24/02/2017,  ha pertanto revocato la D.D. n. 39 del  21/02/2017 e le conseguenti procedure di bando per il conseguimento di specifica abilitazione per lo svolgimento della professione di guida turistica nel territorio regionale o provinciale nei siti della Regione Piemonte.